fbpx

    Argomenti

    Martedì, 20 Giugno 2017 12:04

    Innovazione e scelte varietali delle drupacee per la frutticoltura meridionale - prima parte, albicocco

    La disponibilità di materiali genetici con caratteristiche innovative, che poi si concretizzano in nuove varietà, costituisce il fattore fondamentale dell’evoluzione della frutticoltura, assieme alla messa a punto di nuovi sistemi colturali, di forme di allevamento, di sistemi d’impianto, passando per le moderne tecniche di protezione, alla proposizione di innumerevoli tipologie di materiali di propagazione oggi offerti dal settore vivaistico.

    La frutticoltura meridionale ha capitalizzato appieno questo processo evolutivo, diventando in pochi anni il bacino principale del settore nazionale, tanto che è ormai diffuso il termine di “meridionalizzazione della frutticoltura italiana”.

    Tutto ciò però, non si è tradotto in un rafforzamento della filiera frutticola nazionale, che anzi negli ultimi anni arranca e perde posizioni per carenze strutturali del sistema produttivo. Tra le motivazioni: scarsa organizzazione, difficoltà nell'interpretare le dinamiche delle singole produzioni, dei mercati e dei flussi commerciali. Al di là delle problematiche strutturali nazionali, il processo di rinnovamento varietale in frutticoltura è continuo e propone nuove tipologie di frutti che risultavano impensabili sino a qualche lustro fa.

    In generale, il mercato richiede oggi genotipi con colorazione rossa estesa a tutta l’epidermide, associando a tale carattere alcuni aspetti salutistici e nutraceutici dei frutti.

    Albicocco
    Le novità in questo campo riguardano l’aspetto dei frutti, con varietà sovraccolorate e la disponibilità di genotipi tolleranti al PPV (virus della vaiolatura delle drupacee – Sharka). Numerosi sono i programmi di breeding che le propongono.

    Molti sono francesi, visto che le varietà colorate sono state sempre una caratteristica distintiva delle produzioni d’oltralpe. In Francia, l’Istituto Nazionale di Ricerca in Agricoltura INRA ha licenziato una serie di varietà sovraccolorate e resistenti a PPV che sono diffuse dalla società CEP Innovation. International Plant Selection – IPS (Francia) è l’editore delle varietà sovraccolorate della serie Carmingo , a cui ultimamente si sono associate quelle completamente rosse (pur se con diverse sfumature e brillantezza del colore) della serie Rubingo (www.ips-plant.com).

    Altro editore storico, noto per essere stato tra i primi a proporre varietà innovative per colore, forma dei frutti e periodo di maturazione è COT International (Francia), anch’esso autore di alcuni genotipi di colore rosso (www.cot-international.eu). I Vivai Escande (Francia) sono noti per una gamma di varietà bicolori a cui ultimamente si sono affiancate varietà a buccia rossa e varietà resistenti a PPV (www.pinieres-escande.com).

    PSB, Produccion Vegetal Buffat’s Genetics (Spagna), propone un ampio calendario di varietà a medio-basso fabbisogno in freddo, completato dalla nuova linea di albicocche rosse Red Premium (www.psbproduccionvegetal.com). Il CEBAS di Murcia (Spagna) è un centro di ricerca che fa parte del Consiglio Superiore di Investigazioni Scientifiche (CSIC). Il programma di breeding sviluppato ha puntato sull’alta tolleranza a PPV, licenziando numerose varietà, molte delle quali però non rispondono ai requisititi di forma e colore oggi richiesti (www.cebasfruit.com).

    Il programma di breeding italiano
    In Italia, l’unico programma di breeding ancora attivo è quello del prof. Bassi dell’Università di Milano con il CRPV. Costituite da questo programma sono Ninfa, che mantiene sempre la sua validità per le coltivazioni in coltura protetta, Bora che non mostra segni di PPV sui frutti e Pieve, dotata di un ottima consistenza. Altre varietà possono essere disponibili da programmi di breeding sviluppati nell’Europa dell’Est o in Nord America e Canada, ma tutte sono caratterizzate dall’avere un fabbisogno in freddo molto elevato.

     

    Autori: Luigi Catalano, Lorenzo Laghezza, Vito Antonio Melillo - Agrimeca Grape and Fruit Consulting srl - Turi (BA)

    Copyright: uvadatavola.com

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12
    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724
    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca