Giovedì, 27 Luglio 2017 10:53

    Prezzi in rialzo per le albicocche e susine, in discesa per pesche e nattarine

    Nella terza settimana di luglio il mercato non ha mostrato particolari variazioni rispetto a quanto osservato nella precedente rilevazione.

    Prezzi in rialzo sono stati osservati sia per albicocche a fronte di disponibilità in progressivo assottigliamento cui è corrisposta una costante richiesta, sia per le susine cui ha contribuito l'ingresso sui mercati di varietà dal migliore profilo qualitativo. In ulteriore regressione i listini per pesche e nettarine per le quali si continua a rilevare un'offerta sostenuta ed una domanda non in grado di assorbire le quantità offerte.

    Albicocche: le disponibilità di prodotto questa settimana sono risultate ancora più contenute. L'offerta che complessivamente ha mostrato un soddisfacente profilo qualitativo è stata oggetto di una buona attività di scambio grazie ad una costante attività della domanda. Le contenute disponibilità unitamente alla qualità del prodotto hanno permesso alla merce di essere agevolmente collocata sulla base di prezzi in rialzo fatta eccezione per il prodotto proveniente dagli areali del ferrarese e cui corsi hanno teso al ribasso.

    Pesche e Nettarine: in pieno svolgimento le operazioni di raccolta del prodotto nelle aree centro settentrionali mentre risultano ormai in fase conclusiva negli areali produttivi meridionali. Sotto il profilo commerciale anche questa settimana la situazione del mercato si è confermata pesante a causa sia di una offerta consistente rappresentata prevalentemente da calibri medio piccoli sia alla concorrenza del prodotto estero (Spagna e Grecia) sui principali mercati di destinazione. In tale contesto gli scambi sono risultati lenti e le contrattazioni si sono concluse sulla base di prezzi simili o in ribasso. Solo nel metapontino una offerta in progressivo assottigliamento unitamente ad una costante richiesta ha permesso ai listini di beneficiare di rialzi. Inoltre un incremento delle quotazioni è stato osservato anche nel ferrarese dove l'immissione sui mercati di merce dal migliore profilo qualitativo in termini di calibro ha permesso il rapido svolgimento degli scambi.

    Susine: si intensificano le operazioni di raccolta di tutti gli areali produttivi. Le varietà precoci stanno lentamente lasciando il posto alle varietà a maturazione media che vantano un miglior livello qualitativo. Tale situazione ha determinando un incremento dei prezzi medi all'origine dovuto prevalentemente all'entrata sul mercato di varietà qualitativamente migliori di provenienza modenese la cui offerta risulta contenuta. Sotto il profilo degli scambi le vendite nel complesso sono proseguite regolarmente a fronte di una costante attività della domanda.

    Consulta i dati cliccando qui

     

    Fonte: ismeamercati

    Sfoglia l'anteprima

    News Ortofrutta

    • Smart working nemico dell'ortofrutta?  Italiafruit News

      Leggi l'articolo
    • Banco Fresco, ortofrutta low cost anche online  Italiafruit News

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta, il miraggio delle 5 porzioni al giorno  Italiafruit News

      Leggi l'articolo

    News Agricoltura

    • Agricoltura, i sindacati, “Estirpare caporalato”  Quotidiano di Sicilia

      Leggi l'articolo
    • Grandine e vento forte: ammontano a 2 milioni i danni all’agricoltura nel Mantovano  La Gazzetta di Mantova

      Leggi l'articolo
    • n. 3880 del 13-07-2020 - Agricoltura: Intesa sul decreto per imprenditoria femminile - Regioni.it  Regioni.it

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12
    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724
    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@fruitjournal.com e chiederne la rimozione.

    Cerca